Domanda di materie prime: nuove tecnologie con metalli preziosi e terre rare

Miniera di rame / Pixabay

Worüber schreiben wir:

Metalli preziosi: commercio del futuro – tecnologia metalli come materia prima nell’industria per le tecnologie. La discussione sulle materie prime critiche – in conversazione con il Dr. Peter Riedi, EM Global Service AG con sede nel Principato del Liechtenstein

Le tendenze del futuro non solo determinano la realtà della vita, ma influenzano anche una grande varietà di mercati in tutto il mondo. Le nuove tecnologie per ridurre le emissioni di anidride carbonica e la digitalizzazione stanno aumentando la domanda di metalli preziosi e terre rare, portando a discussioni critiche. Già ci sono segni di cambiamento nel mercato dei metalli preziosi, il che è di buon auspicio come base per gli investimenti. Ha senso occuparsi nel presente del commercio di metalli preziosi come l’oro e l’argento, così come delle terre rare.

Il metallo prezioso oro

Le tecnologie moderne non possono fare a meno delle terre rare (in totale, comprendono 17 elementi). L’economista ed esperto di metalli preziosi Dr. Peter Riedi dice: „In passato l’oro era visto soprattutto come gioiello o come investimento di puro valore. Nel frattempo, l’oro gioca un ruolo sempre più importante nell’industria e nel settore tecnologico, che continuerà a crescere nei prossimi 30 anni. Ci sono due ragioni per questo. Da un lato, ci sono e ci saranno sempre persone che possono permettersi dispositivi tecnici come gli smartphone e, dall’altro, a causa della maggiore domanda da parte delle aziende che producono questi prodotti con il metallo prezioso oro o lo riciclano“.

Oro / Pixabay
Oro / Pixabay

Per molto tempo, l’oro è stato trascurato per le tecnologie innovative perché è relativamente poco reattivo. „Questo è cambiato a causa dei progressi tecnologici. Numerosi campi di applicazione fanno uso proprio di questa proprietà dell’oro. Senza materie prime non c’è prosperità, perché i metalli preziosi come l’oro, l’argento e il platino, ma anche le materie prime come l’acqua, il ferro, lo zinco, il petrolio greggio e il gas costituiscono un presupposto fondamentale per la nostra attuale prosperità. Quasi ogni ramo dell’industria dipende da questi fattori di produzione – finiti. I metalli si trovano nelle automobili, nei motori elettrici e negli edifici. L’oro è anche un componente importante nella promettente tecnologia delle nanoparticelle. Questi sono utilizzati, tra l’altro, per proteggere i convertitori catalitici di platino nell’industria automobilistica. L’industria IT è uno dei maggiori consumatori di oro. L’argento è necessario nella produzione di CD o di batterie, il platino è usato per dispositivi medici, schermi LCD o nella tecnologia delle marmitte catalitiche. E questi sono solo alcuni esempi“, spiega il dottor Peter Riedi.

Oltre al settore energetico, stanno emergendo altri campi di applicazione che promettono una crescente domanda di oro in futuro. Per esempio, l’industria elettronica, che oggi richiede vari metalli preziosi per i chip, tra cui l’oro. A causa dell’aumento dei mezzi finanziari per questi prodotti, la domanda di oro è in aumento.

Argento e rame

A causa della svolta energetica e della conseguente maggiore domanda di turbine eoliche, la domanda di rame aumenterà rapidamente nei prossimi anni. Il Dr. Peter Riedi commenta:

Rame / Pixabay
Rame / Pixabay

„L’uso dell’argento per conservare il valore e fare gioielli è stato comune per secoli. Tuttavia, la sua rilevanza per i processi di produzione industriale sta aumentando. Una ragione è che l’argento ha proprietà eccellenti quando si tratta di condurre il calore e l’elettricità. È stato a lungo impossibile immaginare l’industria elettronica in costante crescita senza di essa. Un’altra ragione: l’argento ha un effetto antibatterico. Questo rende il suo uso utile non solo nella tecnologia medica, ma anche in altre aree – per esempio, nel trattamento delle acque e nello sviluppo di nuove tecniche di impregnazione“. Se nel 2015 è stata provata una domanda globale di rame di 103.000 tonnellate, nel 2035 si prevede un volume di 244.000 tonnellate. Anche a causa della transizione energetica e del crescente uso di celle solari, gli esperti prevedono che circa 25.000 tonnellate di argento saranno probabilmente necessarie per la costruzione di turbine eoliche entro il 2030. Queste cifre provengono da uno studio dell’Istituto federale di geoscienze e risorse naturali (BGR).

Platino e palladio

Nell’industria automobilistica in particolare, numerosi metalli preziosi sono già utilizzati nella fabbricazione di motori a benzina. „Il platino è significativamente più duro e meccanicamente più stabile dell’oro, il che spiega il suo utilizzo per la produzione di gioielli di particolare valore, come mezzo di pagamento e per investimenti finanziari permanenti. Ma, cosa altrettanto importante, il platino offre notevoli proprietà catalitiche ed è adatto all’uso industriale. Gli esempi includono i convertitori catalitici nelle automobili, ma anche nelle celle a combustibile. Ci sono anche processi industriali su larga scala come la produzione di acido nitrico“, spiega il dottor Peter Riedi.

Scheda di circuito / Pixabay
Scheda di circuito / Pixabay

A causa delle norme di emissione più severe e dell’ulteriore sviluppo della tecnologia, in futuro saranno necessari ancora più metalli preziosi, sottolinea l’esperto della EM Global Service AG. Il palladio o il platino sono tra i metalli utilizzati per i convertitori catalitici. Dr. Riedi: „Il palladio appartiene al gruppo dei metalli del platino e si comporta in modo molto simile al platino“. Il palladio è di solito un sottoprodotto dell’estrazione del nichel e del rame. Il palladio è un eccellente catalizzatore per accelerare le reazioni chimiche e viene utilizzato nei catalizzatori di scarico nell’industria automobilistica.

Questo sviluppo si riflette già nel prezzo del palladio, che ha quasi raddoppiato il suo valore rispetto a cinque anni fa. Nei futuri motori con celle a combustibile, il platino assumerà un ruolo importante. Anche se si cercano metalli preziosi più economici, non si può fare a meno del platino a causa delle sue proprietà per le nuove tecnologie. In tutto il mondo si è accesa una discussione sulle materie prime critiche come le terre rare. Il prezzo di questi metalli preziosi, che sono necessari come metalli tecnologici per il progresso, continuerà a salire, gli esperti di metalli preziosi concordano a livello globale.

Rischio con i metalli preziosi – Estrazione delle materie prime ricercate – Economia circolare e riciclaggio

Gli investimenti e il rischio vanno di pari passo. Anche se in passato si è visto un chiaro aumento di valore sul mercato dei metalli preziosi, questa non è una promessa per il futuro, gli investitori hanno questo davanti agli occhi.

Eva Steinmetz - Studente e blogger
Eva Steinmetz – Studente e blogger

Il Dr. Peter Riedi commenta: „Pertanto, quando si commercia in metalli preziosi, gli investitori dovrebbero spalmare il rischio al fine di evitare perdite eccessive in caso di fluttuazioni dei prezzi. L’importanza dell’ingegneria elettrica rende chiaro che la domanda di materie prime critiche aumenterà. Investire in metalli preziosi promette profitto, dato che numerosi settori dell’economia prevedono una maggiore domanda di metalli preziosi come l’oro e il rame in futuro. L’idea di sostenibilità, la conversione a un’economia circolare con l’obbligo di riciclaggio colpisce l’industria dei metalli preziosi. Il grave problema dell’inquinamento ambientale è considerato criticamente e discusso in relazione alla crescita della tecnologia dei metalli. Risparmiare risorse e ripensare il consumo sono soluzioni possibili, così come la conversione globale a un’economia circolare“.

V.i.S.d.P.:

Eva Steinmetz
Studente e blogger

A proposito dell’autore:

Eva Steinmetz sta studiando Psicologia Applicata (B. Sc.) all’Università Apollon di Scienze Sanitarie Applicate. I suoi interessi riguardano la psicologia dello sport nel contesto delle arti marziali. Inoltre, ha una buona comprensione dei temi economici, avendo già acquisito esperienza nelle FinTech. Questi erano nei settori delle assicurazioni e dei servizi finanziari, il che ha dato a Eva Steinmetz una visione realistica di questi settori.

Contatto:

EM Global Service AG
Landstrasse 114
FL 9495 Triesen
Principato del Liechtenstein
Telefono +423 230 31 21
Fax +423 230 31 22

Persona di contatto:

Dr. Peter Riedi
info@em-global-service.li
www.em-global-service.li

Descrizione dell’azienda

Situata nel cuore dell’Europa, EM Global Service AG progetta e gestisce concetti di materie prime e metalli preziosi. La gamma di servizi di EM Global Service AG comprende l’acquisizione, la custodia e la sicurezza dei metalli preziosi fisici per i proprietari, gli acquirenti. L’impresa con il suo team si basa sulla stabilità economica e la garantisce con affidabilità e discrezione nella custodia dei beni nel cuore dell’Europa. Per ulteriori informazioni, visitare www.em-global-service.li

Print Friendly, PDF & Email

Teile diesen Beitrag auf

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email