Risorsa turnaround – estrazione dell’oro sostenibile

Risorsa turnaround - estrazione dell'oro sostenibile

Worüber schreiben wir:

La finanza sostenibile anche nel settore dei metalli preziosi? In tutto il mondo, si stima che siano state estratte più di 190.000 tonnellate d’oro – Il cambiamento climatico, l’inquinamento ambientale mettono in cattiva luce l’estrazione dell’oro – Con il Green Deal europeo, l’Europa si concentra su metodi sostenibili per la svolta delle risorse – in conversazione con il Dr. Peter Riedi, membro del consiglio di amministrazione della EM Global Service AG del Principato del Liechtenstein.

Con l’European Green Deal, l’Unione Europea persegue l’obiettivo di fermare la lotta contro il cambiamento climatico e vuole che l’Europa sia il primo continente a impatto zero sul clima entro il 2050. L’Europa vuole anche assumere un ruolo di primo piano nella definizione di standard internazionali, anche per una finanza sana e sostenibile. La Commissione intende presentare una strategia di attuazione entro la fine del 2023. „Sostenibilità“ è la parola del giorno. „Sostenibilità nel comprare, consumare, finanziare, vivere, viaggiare – nessuna industria e nessun argomento oggi può fare a meno dell’idea di sostenibilità. Questo vale anche per l’industria della finanza e degli investimenti. Gli studi dimostrano che gli investitori preferiscono i prodotti sostenibili perché possono fare del bene allo stesso tempo attraverso investimenti sostenibili. L’uso del capitale deve tenere conto anche dell’impronta ecologica e sociale“, spiega il Dr. Peter Riedi, consigliere di amministrazione e amministratore delegato di EM Global Service AG, con sede nel Principato del Liechtenstein. EM Global Service AG è una delle aziende più tradizionali e leader nel commercio di metalli preziosi nel Liechtenstein. Situato nel cuore dell’Europa, EM Global Service offre opportunità di investimento orientate al cliente nel settore dei metalli preziosi. Il Dr. Riedi aggiunge che la questione degli standard minimi per la governance ambientale, sociale e organizzativa (ESG in breve) continua ad essere oggetto di discussione nel settore. Le miniere su larga scala sono già regolamentate, quelle su piccola scala devono ancora essere regolamentate. Non solo gli investimenti sicuri e ottimizzati per il cliente nei più importanti metalli preziosi sotto forma di barre fisiche, sotto la premessa di assunzione di responsabilità, sono di massima priorità, ma anche il rispetto degli standard minimi…

L’altro lato della moneta d’oro

Risorsa turnaround - estrazione dell'oro sostenibile
Lingotti d’oro / EM Global Service AG

L’oro, l’ambito metallo prezioso, è stato usato in gioielli o oggetti rituali per molti millenni e le monete d’oro erano usate come mezzo di pagamento già nel VI secolo a.C. Oltre al suo uso in gioielli e opere d’arte, l’oro ha storicamente avuto effetti negativi su intere culture e popoli, come la distruzione dell’alta cultura Maya nella penisola dello Yucatán, e ha lasciato un segno duraturo nella società. Nonostante la sua volatilità, l’oro è ancora oggi considerato a prova di crisi ed è spesso visto come un investimento a lungo termine in questo paese. Il Dr. Peter Riedi dice: „Tuttavia, l’estrazione del prezioso metallo è stata pesantemente criticata per qualche tempo a causa del suo alto impatto ambientale. Le critiche si concentrano sull’alto consumo di terra, energia e uso di prodotti chimici, che soddisfano gli standard di sostenibilità“.

I metodi convenzionali di estrazione dell’oro richiedono l’uso di grandi quantità di energia per trasportare e trattare migliaia di tonnellate di roccia. Molte migliaia di tonnellate di minerale contengono di solito solo pochi grammi d’oro. Per estrarre l’oro vengono utilizzate sostanze chimiche altamente tossiche come l’arsenico, il mercurio e il cianuro. Oltre all’oro, si trova spesso il materiale radioattivo uranio. Questi prodotti chimici e sostanze tossiche entrano nell’aria, nel suolo e nell’acqua durante il processo di estrazione, contaminando l’aria e le acque sotterranee. Nel peggiore dei casi, questo non solo inquina la fauna selvatica, ma anche i lavoratori locali e la gente. „Queste circostanze non sono più sostenibili nel mondo di oggi e hanno indotto un ripensamento con un’accettazione di responsabilità, l’industria ha adottato i Responsible Gold Mining Principles (RGMP) nel settembre 2019“, spiega il dottor Peter Riedi.

Estrazione dell’oro sostenibile

I ricercatori di tutto il mondo stanno lavorando su alternative ecologiche all’estrazione dell’oro. Lo scienziato Zhichiang Liu, per esempio, ha fatto una scoperta casuale in un laboratorio di ricerca della Northwestern University di Chicago (USA). Durante la ricerca di un mezzo di stoccaggio per gas o molecole, ha trovato un modo per separare l’oro dal sale usando solo un tipo di zucchero basato sull’amido di mais. L’unico sottoprodotto di questo processo erano i sali alcalini, che sono sicuri per l’ambiente. Dr. Peter Riedi: „In futuro, questo potrebbe sostituire i reagenti nocivi e rendere l’estrazione dell’oro molto più ecologica. In questo modo i minatori sarebbero anche esposti a meno rischi e oneri per la salute“. Finora, ci volevano circa 20 tonnellate delle suddette tossine per estrarre l’oro per una sola fede.

Sostenibilità ed etica: l’oro del commercio equo e solidale

Oltre a questo metodo, c’è anche il cosiddetto oro equo, sottolinea il dottor Riedi. „Questo proviene da miniere certificate ed è certificato da organizzazioni come FAIRTRADE, Alliance for Responsible Mining e Responsible Jewellery Council. Anche il processo di estrazione è monitorato dalle suddette organizzazioni, mentre viene data particolare enfasi agli standard sostenibili dal punto di vista economico, ecologico e sociale“.

I diritti dei minatori sono monitorati e garantiti dalle organizzazioni. Sotto la suddetta supervisione, il lavoro forzato e lo sfruttamento del lavoro minorile appartengono al passato. Per quanto riguarda l’aspetto ambientale, vengono prese precauzioni e requisiti minimi anche nel caso del cosiddetto oro equo. La manipolazione responsabile e la riduzione al minimo delle sostanze chimiche sono requisiti fondamentali per essere considerati per la certificazione Fair Gold. Il riciclaggio dell’oro che è già in circolazione è anche considerato oro giusto. Questo perché non è necessario utilizzare altre sostanze tossiche per il cosiddetto oro riciclato, aggiunge il dottor Peter Riedi, esperto di metalli preziosi. Il metallo prezioso si trova spesso in vecchi gioielli, ma anche in dispositivi elettronici come i telefoni cellulari. Un consiglio: i suddetti dispositivi elettronici dovrebbero essere consegnati di conseguenza alle raccolte di materiale di scarto per consentire il riciclaggio e per garantire le terre o i metalli rari prima dello smaltimento.

Conclusione: Sostenibilità – Due Diligence per le catene di approvvigionamento – Conversione all’economia circolare

Fondamentalmente, si tratta di assumersi la responsabilità dell’economia circolare. Questa responsabilità si riflette nel Green Deal europeo, compresi i requisiti di due diligence per le catene di approvvigionamento, che saranno vincolanti per tutti coloro che hanno a che fare con stagno, tantalio, tungsteno e oro nelle loro catene di approvvigionamento dal 1° gennaio 2021. L’obiettivo è quello di produrre l’estrazione, la lavorazione e la restituzione delle materie prime in condizioni umane e rispettose dell’ambiente.

V.i.S.d.P.:

Risorsa turnaround - estrazione dell'oro sostenibile
Philipp Bossert / studente e blogger

Philipp Jonathan Bossert
Studente e blogger

A proposito dell’autore:

La digitalizzazione – uno dei temi più importanti e prominenti del 21° secolo, ma ancora sfuggente per molti. Philipp Jonathan Bossert, studente a Berlino e blogger. Sta studiando ingegneria industriale e si occupa della trasformazione attraverso la digitalizzazione e lo sviluppo associato da una prospettiva ingegneristica. Oltre ai suoi studi, si interessa anche alla produzione musicale. Attivo come produttore musicale da anni, Philipp Jonathan Bossert osserva la progressione della trasformazione come un continuo sviluppo digitale e automatizzato.

Contatto:

EM Global Service AG
Landstrasse 114
FL- 9495 Triesen
Principato del Liechtenstein
Telefono +423 230 31 21
Fax +423 230 31 22

Persona di contatto:

Dr. Peter Riedi
info@em-global-service.li
www.em-global-service.li

Descrizione dell’azienda:

Situata nel cuore dell’Europa, EM Global Service AG progetta e gestisce concetti di materie prime e metalli preziosi. La gamma di servizi offerti da EM Global Service AG comprende l’acquisizione, la custodia e la sicurezza dei metalli preziosi fisici per i proprietari, gli acquirenti. L’azienda e il suo team si basano sulla stabilità economica e la assicurano con affidabilità e discrezione nella custodia dei beni nel cuore dell’Europa. Per ulteriori informazioni, visitare www.em-global-service.li

Print Friendly, PDF & Email

Teile diesen Beitrag auf

Share on facebook
Share on linkedin
Share on twitter
Share on email